Sulla condanna del giudice Corrado Carnevale, poi ribaltata in seguito Un'esecuzione, una condanna ignobile, un momento di trionfo del neofascismo etico di sinistra.