Suonavo in un complesso, ero sulla bocca di tutti: ci chiamavamo l'Erpes.