Lo stato della Città del Vaticano certamente rientra nell’ambito delle cosiddette monarchie assolute, ossia di quelle forme politico-giuridiche che si caratterizzano per una centralizzazione incontestata, cioè, appunto, ab-soluta del potere, senza limiti e garanzie precostituite.